Venerdì 28 Giugno il Barroccio ospita, l’Associazione Antigone Puglia. A seguire aperitivo musica e arte con: Nandu Popu feat. Emanuele “Lema” Pezzuto e il Dj set di Scienza. Area stencil a cura di 167b street e area espositiva a cura di Enrica Ciurli.

Venerdì 28 Giugno alle 19:30

il Barroccio in occasione della giornata Internazionale per le vittime di tortura ospita, l’Associazione Antigone Puglia.   A seguire aperitivo musica e arte con: Nandu Popu feat. Emanuele “Lema” Pezzuto e il Dj set di Scienza. A fare da cornice all’evento area stencil a cura di 167b street e area espositiva a cura di Enrica Ciurli.

Lecce, V.ledell’Università

descrizione:

In occasione della Giornata Internazionale per le vittime di tortura, che ricorre il 26 giugno, l’Associazione Antigone Puglia promuove a Lecce, per il settimo anno consecutivo, un evento di confronto e dialogo sul tema della tortura, e più in generale della tutela dei diritti negati. L’Associazione Antigone si occupa da quasi trent’anni di divulgare temi riguardanti l’applicazione e l’evoluzione del sistema penale e processuale penale in Italia, ed altresì promuove campagne di informazione e di sensibilizzazione sociale su tematiche attinenti all’innalzamento del modello di civiltà giuridica del nostro Paese. Riteniamo che attualmente il Decreto Sicurezza rappresenti un serio ostacolo alla tutela dei diritti poiché punta a minare le garanzie fondamentali a protezione dell’individuo, con cui il Governo ha posto un gravoso ostacolo alla tutela dei diritti. Il Decreto è, inoltre, in chiaro contrasto con la Costituzione, relegando e discriminando chi già vive in condizioni di precarietà e difficoltà sociale. Sarà questo il focus del nostro evento, che darà vita ad un dibattito sul tema. Il 28 giugno 2019 a Lecce, presso il Circolo Tennis, in Piazzetta Arco di Trionfo, a partire dalle ore 19 celebreremo la Giornata Internazionale per le vittime di tortura. Ai saluti del Sindaco di Lecce Carlo Salvemini, seguiranno quelli di Maria Pia Scarciglia, Avvocato e Presidente dell’Associazione Antigone Puglia, che introdurrà il tema del dibattito. Interverranno, in qualità di relatori, Riccardo Rossi – Sindaco di Brindisi, Salvatore Cosentino – Sostituto Procuratore presso la Corte d’Appello di Lecce, Maria Mancarella – Garante dei diritti delle persone private della libertà del Comune di Lecce, Nandu Popu – Artista dei Sud Sound System, Fabio De Nardis – Docente in Sociologia dei Fenomeni Politici presso l’Università del Salento e Ottavio Martucci – Avvocato Associazione Antigone. Modererà Alessandra Lupo – Giornalista del Nuovo Quotidiano di Puglia.

L’evento è patrocinato dal Comune di Lecce e dall’Associazione CILD (Coalizione Italiana per le Libertà e i Diritti Civili).

Inoltre, saranno partner dell’evento numerose realtà associative locali e nazionali che ogni giorno lottano per dar voce a chi è vittima di politiche di odio e discriminazione, le quali allestiranno dei banchetti informativi.

Allieteranno la serata Nandu Popu feat. Emanuele “Lema” Pezzuto e il Dj set di Scienza.

A fare da cornice all’evento area stencil a cura di 167b street e area espositiva a cura di Enrica Ciurli . Maria Pia Scarciglia-Presidente Associazione Antigone Puglia