Venerdì 30 Agosto al via l’ “Irregolare Festival 2019”

Venerdì 30 agosto, dalle h.19:00, l’Irregolare Festival avvia la propria programmazione con una festa al Barroccio, la piazza musicale di Lecce; saremo in compagnia di “Popolo Vascio” un progetto musicale che  al suono di zampogna, organetto, chitarra e lira calabrese ricreerà la “festa a ballo” propria della tradizione popolare del Sud Italia. Precederà e seguirà il dj set “Abbastanza irregolari” di Scienza e DJ Akus.

Lecce, V.le dell’Università

Descrizione:
Per il secondo anno consecutivo si apre l’Irregolare festival 2019; una logica prosecuzione di un viaggio iniziato nell’estate 2018 come omaggio alla memoria di Piero Fumarola, il sociologo delle religioni e dei processi culturali, scomparso nel gennaio 2018, che ha lungamente orientato la sua ricerca sui temi delle controculture giovanili, delle politiche culturali, della dissociazione, della transe, senza lesinare il suo impegno militante, il coinvolgimento negli avvenimenti.
Intorno a queste stesse tematiche la rassegna Irregolare 2018 ha visto avvicendarsi autorevoli artisti, musicisti, performers, studiosi italiani come provenienti da vari luoghi del mondo ed il programma dell’edizione 2019 si presenta altrettanto ricco (https://www.irregolarefestival.com).
La dimensione artistica e performativa con l’IRREGOLARE FESTIVAL, nella prospettiva metodologica della ricerca-azione propria di Piero, vuole veicolare la riflessione su problemi aperti, fornirne delle letture, spingere l’analisi e di conseguenza anche all’intervento attraverso l’arte.
Tutto il programma su irregolarefestival.com, ma in sintesi: 30ago, Barroccio Lecce: concerto di Popolo Vascio e dj set di Scienza e Patatina. 31 ago, Aradeo Villa Comunale: James Senese e Napoli Centrale,  aprono Rachele Andrioli e Rocco Nigro. 1 set, Aradeo: raduno bande e concerto vudz di Giancarlo Dell’Anna. 2 set, Aradeo: Baba Zula da Istanbul, apre Bandadriatica. 4 set, Lecce Università: convegno Terra Terra; la sera al Barroccio: Oumar Konè (Mali), Madou Fomba (Mali), Petit Solo (Burkina), Giovanni Martella. 6 set, Barroccio Lecce: Franco Tommasi, Paolo Apolito, poi live e dj set di Asheblàsta e Luca Buccarella, performance di Nina Dipla (Parigi). 8 set, km0 marina di galatone: Crazy roll band, e dj Octopus e Marco Pellico. 10 set, Tricase porto: Cinzia Marzo, Enza Pagliara, Eufemia Mascolo, Nina Dipla (FRANCIA), Sara Colonna, Raffaella Aprile, Silvia Gallone, Lamberto Probo, Donatello Pisanello, Luigi panico, Giorgio Doveri, Dario Muci, Oumar Konè (MALI) , Madou Fomba  (MALI) Gabin Dabirè (BURKINA FASO), Davide Monaco, Gioele Nuzzo, Giovanni Martella; segue DJ Gopher. 11 set, Barroccio Lecce: Gabin Dabirè (Burkina) , Petit Solo (Burkina), Giovanni Amighetti, Luigi Panico. 12 set, Arnesano Parco Riesci: Adamo e Xylella, prima assoluta nazionale, Toni Candeloro,Balletto di Puglia, Francesco D’Orazio, Maestro Biagio Putignano, Coro “Valle della Cupa”. 13 set, Arnesano: Convegno “Irregolare e variopinto”, Jatun Risba (Slovenia) performance,  Maria Mazzotta con Bruno Galeone, apre Gabin Dabirè. 14 set, Arnesano: Yard Tribe, Ghetto Eden. 15 set, Arnesano: inaugurazione mostra “Furore, mania e insania”.

Mercoledì 28 Agosto il Barroccio ospita impermeabili – “Non Ci Siamo Per Nessuno long version abbondante”.

Mercoledì 28 Agosto alle 22:00
il Barroccio ospita impermeabili – “Non Ci Siamo Per Nessuno long version abbondante”.
Beppe (voce, chitarra, tromba a voce)
Simone (voce, chitarra, voci mariachi).
Lecce, V.le dell’Università
Descrizione:
impermeabili – “Non Ci Siamo Per Nessuno long version abbondante” 
 impermeabili è un progetto artistico che nasce nel 2015 dall’unione di due attori, Beppe Salmetti e Simone Tangolo.

Nell’estate del 2018 registrano il loro primo disco in full band “Non ci siamo per nessuno” costituito da otto brani inediti in uscita a Giugno 2019 per RAMO e distribuito da Artist First e IRD.La componente teatrale del progetto è evidente anche nel disco e collega le tracce in un unico concept discografico che li vede come due complici cantastorie. “Non ho paura della morte. Sono stato morto per miliardi e miliardi di anni prima di nascere e ciò non mi ha causato il benché minimo disturbo” è l’aforisma di Mark Twain che crea il perno di congiunzione nello sviluppo di  “Non Ci Siamo Per Nessuno” disco d’esordio degli impermeabili. 8 tracce che dalla prima all’ultima portano l’ascoltatore nel mondo che Simone e Beppe hanno costruito attorno ad una visione “Poetastrica” dell’esistenzialismo. Dalla forma canzone d’autore al blues, passando dallo swing al pop dividendo così l’intero disco in tre atti: Amore, Morte e Fraintendimento.Come in uno spettacolo teatrale il disco racconta le avventure di personaggi immaginari che potrebbero essere inseriti in un contesto sociale attuale. Un “sconcerto”, insomma, con Beppe (voce, chitarra, tromba a voce) e Simone (voce, chitarra, voci mariachi).  I due interpretano, in maniera del tutto personale, i loro brani. Ovviamente… Raccontandone la genesi e spaziando nel racconto. Ci sarà spazio infatti per dei momenti teatrali, ci sarà spazio per il coinvolgimento del pubblico, ci sarà spazio per le riflessioni esistenzialiste, ci sarà spazio per delle cover evergreen a squarciagola, ci sarò spazio per sedersi? Ci sarà spazio oltre il nostro spazio? E altri universi? E altri due versi? Questi ed altre quesiti ai quali saltando, ballando e cantando Beppe e Simone vi indurranno a riflettere sorridendo, per una serata impermeabili  in pieno stile estivo che non ha nulla a che vedere con le serate in pieno stile invernale.