Lunedì 3 Agosto ore 21:00 il Barroccio vi invita alla rassegna “Speriamo non venga troppa gente” con “Monologhi da bar”.

Lunedì 3 Agosto ore 21:00 il Barroccio vi invita alla rassegna “Speriamo non venga troppa gente”  “Monologhi da bar”.

con Giuseppe Semeraro(voce)

Marco Leone Bartolo
(chitarra e voce)

Lecce, V.le dell’Università

Descrizione:

Tra le parole e la musica c’è sempre complicità, la stessa che tra un poeta e un musicista può far nascere qualcosa di inedito. Con Leone Marco Bartolo musicista e cantautore abbiamo portato in giro, in questi anni, moltissimi reading poetici estratti dai miei libri di poesia. Spesso dovendo comunicare con platee molto eterogenee, abbiamo avvertito l’esigenza di creare momenti più teatrali attraverso monologhi più lunghi e strutturati capaci di alleggerire e stemperare il patos della poesia. Man mano questi monologhi sono cresciuti e diventati dei veri pezzi di repertorio con l’aggiunta di tanti testi e storie inedite. A differenza del reading poetico a dare corpo alle storie e ai monologhi c’è sempre la voce di un personaggio che non è necessariamente la mia.
I personaggi non sono mai caratterizzati scenicamente ma ne viene sempre evocata la coscienza, la visione del mondo e la storia. Tra i titoli, La ballata del poeta disoccupato, Ti Amo, Monologo dell’amore e del parcheggio, Due Parole in croce, Un ulivo a Milano ecc. Non mancano storie forti, storie tragicomiche e storie poetiche. I testi sono tutti originali e intermezzati con brani cantati dal vivo da Leone Marco Bartolo sempre contaminando la tradizione con il cantautorato.

Lo spettacolo ha una durata di 60 minuti.