Venerdì 25 Ottobre il Barroccio ospita il progetto musicale Tukurù (Afro Hip-hop).

Venerdì 25 Ottobre alle 22:00

il Barroccio ospita il progetto musicale Tukurù (Afro Hip-hop).

Williams “Sundjah” Sassene = voce
Giovanni Ceresoli = chitarra elettrica, cavaquinho, cajon, loop
Marialuisa Capurso = voce
Vittorio Gallo = sax
Lecce, V.le dell’Università
Descrizione:

Tukurù è un progetto musicale  che sperimenta contaminazioni inedite.

Williams Sassene, già voce nei Negrissim’, con all’attivo vari dischi e varie tournè in Africa e in Europa, nato a Parigi, cresciuto a Yaounde’ (Camerun) è autore dei testi e cantante del gruppo. Il suo hip-hop della foresta si adagia sui riff di chitarra elettrica di Giovanni Ceresoli, che si serve anche di un cavaquinho e del cajon, il tutto filtrato da una loop-station, creando ambientazioni sonore  che rievocano il desert-blues, l’afrobeat e il funky. Ospiti d’eccezione sono Marialuisa Capurso, con la sua straordinaria voce che richiama così efficacemente le sonorità dell’africa nera e Vittorio Gallo al sassofono, musicista d’indiscusso talento che ama addentrarsi nelle sonorità più tribali dell’afro-jazz . Il gruppo ha avuto numerosi riconoscimenti e partecipazioni a importanti festival vincendo nel 2018 la targa Tenco come miglior progetto collettivo con la compilation “Voci Per la Libertà – Una Canzone per Amnesty”.

Venerdì 18 Ottobre Il Barroccio ospita il progetto Sitar fusion music.

Venerdì 18 Ottobre alle 22:00

Il Barroccio ospita il progetto Sitar fusion music.

Imran Khan – Sitar / canto
Vito Di Lorenzi – Tamburi
Antonio Cascarano – Bass
Fuso Gianfranco – loop ed effetti

Lecce, V.le dell’Università

Descrizione:

Venerdì 18 ottobre alle 22:00 il Barroccio sarà luogo di incontro musicale tra India e Puglia: Sitar fusion music è il nome del concerto che ospita, dal Rajastan, il virtuoso sitarista Imran Khan.  Il quartetto spazierà tra sonorità elettroniche e classiche perchè Imran sarà accompagnato dal percussionista salentino Vito De Lorenzi, anch’egli cultore e studioso delle ritmiche e melodie orientali, ma anche dal dj e looper Gianfranco Fuso, e dal basso di Antonio Cascarano. Un’inedito incontro per inedite sonorità, al Barroccio in v.le dell’Università a Lecce, sotto l’obelisco.